You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.
per la galleria di immagini cliccare sulla foto
per la galleria di immagini cliccare sulla foto

Festa solo a metà negli spareggi per la D2: Argoli promossa, Colle di mezzo eroica ma non ce la fa


E alla fine arrivò il giorno degli spareggi per la D2: due le nostre squadre impegnate, Argoli e Colle di mezzo, essendosi piazzate seconde nei rispettivi gironi di D3 nella stagione regolare. Gli incontri si sono disputati presso la palestra della Roma XII in via Comisso (foto sotto).

Perentorio e indiscutibile 4-0 per l'Argoli, che con due vittorie di Gheorghe Hustiuc, una di Angelo Saracco e una di Alberto Savini liquida la pratica Montefiascone e conquista l'accesso alla categoria superiore per il prossimo anno: complimenti ai nostri, cui vanno aggiunti Giuseppe Morello, che ha dovuto abbandonare poi la squadra avendo giocato in categoria superiore, e Federico Marcelli, altra promessa del nostro vivaio.

Niente da fare purtroppo per la Colle di mezzo, che doveva disputare, prima dello spareggio vero e proprio, un prespareggio con l'altra squadra col minor quoziente punti/incontri giocati, il Monterotondo. Lo ha vinto al termine di una vera e propria maratona, che ovviamente non può non aver pesato sul successivo incontro, in cui già doveva affrontare un avversario ostico, la Fondana, per di più fresco e riposato, a differenza dei nostri ragazzi.

Sul negativo esito finale, a cui si è arrivati non senza che Giovanni, José e Massimo abbiano combattuto su ogni palla di ogni set, perdendo spesso i set ai vantaggi e gli incontri per 2-3, pesa quindi l'astruso meccanismo individuato per tirare fuori dalla rosa delle sette seconde classificate dei gironi di D3 le tre squadre che sarebbero state promosse.

Ma resta ai nostri la soddisfazione per la stagione complessiva e anche per quest'ultima prova coraggiosa e determinata. E soprattutto resta un altro brillante risultato, questa promozione conquistata alla presenza del presidente Marco Colantoni, del tecnico Davor Kvesic e di un numeroso pubblico di soci dell'Eureka intervenuti per l'occasione; l'anno prossimo saremo quindi presenti anche in serie D2 e speriamo di ben figurare anche lì.