You are using an outdated browser. For a faster, safer browsing experience, upgrade for free today.
per la galleria di immagini cliccare sulla foto
per la galleria di immagini cliccare sulla foto
per la galleria di immagini cliccare sulla foto
per la galleria di immagini cliccare sulla foto
per la galleria di immagini cliccare sulla foto
per la galleria di immagini cliccare sulla foto
per la galleria di immagini cliccare sulla foto
per la galleria di immagini cliccare sulla foto
per la galleria di immagini cliccare sulla foto
per la galleria di immagini cliccare sulla foto
per la galleria di immagini cliccare sulla foto
per la galleria di immagini cliccare sulla foto

Campionati italiani: gli esiti della spedizione Eureka


Folta e agguerrita è stata la partecipazione degli atleti ed atlete Eureka ai Campionati italiani veterani e di categoria, femminili e maschili, che si sono da poco conclusi in quel di Riccione. In una stagione in cui per i noti motivi si è giocato purtroppo poco, a livello di competizioni ufficiali, per la maggior parte degli atleti, molti dei nostri non hanno voluto perdere questa occasione per misurarsi ma anche per stare insieme a compagni di allenamento e persone di tutta Italia che condividono la loro stessa passione.

Si è iniziato il 24 maggio con la competizione riservata ai Veterani delle varie fasce di età: erano in lizza i nostri Andrea Cherubini, Fabrizio De Biasi, Wladimiro De Stefano, Emiliano Menichelli, Giuseppe Messina , Paolo Monai e Fabrizio Solari; De Biasi e De Stefano unici a superare il girone di qualificazione, quest’ultimo, in particolare, è uscito nei sedicesimi di finale contro un avversario di livello.  

Poi il via ai campionati di categoria femminili: nel quinta categoria femminile, il 27 maggio, Valeria Di Ianni ha superato il girone come seconda, avendo perso un solo incontro, e poi si è arresa al primo turno a eliminazione diretta. A riprova del suo buon torneo, va detto che le due ragazze che hanno battuto Valeria hanno chiuso ex aequo al terzo posto finale, avendo perso entrambe in semifinale.

Nel quarta femminile, il giorno successivo, è stata la volta di Loredana Venditti e Silvia De Bianchi, che non sono riuscite a superare il loro girone di qualificazione. Nel terza femminile, il 29 maggio, in lizza Monia Franchi e Sara e Giulia Varveri; Giulia e Monia hanno superato il girone eliminatorio. Monia Franchi è arrivata fino ai quarti, qualificandosi anche per il seconda categoria del giorno successivo, dove non ha superato il girone ma ha ottenuto un risultato di prestigio, battendo Evelyn Vivarelli.

A seguire, sono iniziati i campionati maschili: nel sesta maschile  vi era una nostra pattuglia  numerosa, che vantava ben sei atleti. I giovani Cristian Cimadon ed Emanuele De Biasi, Andrea Di Ianni, Luigi Ferrante, Michele Napolitano e Fulvio Maria Visone i nostri portacolori, dei quali i primi quattro hanno superato il girone di qualificazione il primo di giugno. Sono quindi tornati sul tavolo  il giorno dopo, il 2 giugno, quando si sono disputate le eliminatorie dirette e Luigi è arrivato fino ai sedicesimi di finale e lo strepitoso Emanuele addirittura agli ottavi, qualificandosi anche per il quinta categoria del giorno successivo.

Il quinta maschile, quindi, il 3 giugno, ha visto ai blocchi di partenza padre e figlio, per i nostri colori: Fabrizio De Biasi ha superato il girone mentre Emanuele non vi è riuscito, senza che ciò tolga alcun valore al brillante torneo da lui disputato. Il giorno dopo, quindi, 4 giugno, il solo Fabrizio è tornato in campo, superando anche  un turno a eliminazione diretta, per poi uscire al secondo turno.

Ai blocchi di partenza del quarta categoria maschile, il 7 giugno, i nostri Antonino Amedeo e Maurizio De Zuliani: Maurizio ha superato la fase a gironi, tornando sul tavolo il giorno successivo per il tabellone finale, quando ha vinto il primo incontro a eliminazione diretta e ha avuto la peggio al turno successivo. Il 9, poi, in gara dei nostri per il terza categoria maschile, ancora Wladimiro De Stefano, che non ha superato il girone di qualificazione ma si è tolto la soddisfazione di battere nel corso dello stesso un avversario molto forte .

Presenti a seguire la maggior parte dei nostri atleti in gara, i tecnici Monia Franchi (in aggiunta al suo exploit da atleta) e Rosario Troilo, quest’ultimo con un occhio soprattutto al settore giovanile, da lui curato lungo l’arco di tutta questa stagione, che volge ormai al termine.

Un’esperienza molto bella per tutti i nostri giocatori: a Riccione si è ritrovato, oltre al sapore delle gare ufficiali, uno spirito di gruppo e una voglia di stare insieme che hanno peraltro sempre contraddistinto la nostra società.

Nella foto in alto, il logo dei campionati; facendo clic sulla foto, si possono scorrere le immagini dei nostri atleti impegnati a Riccione.